en   fr   de   ro   es   it
  
     Username:  Password:  

registerforgot password?

Tuesday, 17 October 2017
Navega por artistas Navega
LAST  Advertisements
LAST  Last Queries

 


Escuchar Saraswathi Devi Sloka - Saraswathi Namasthubyam


Letras

Baila (**y Thing) (Zucchero)

Adesso credo nei miracoli
In questa notte di tequila boom boom
Sei cosa **y cosa, **y thing, ..... ormai
Ti ho messo gli occhi addosso..... e lo sai

Che devi avere un caos dentro di te
x far fiorire una stella che balla
Inferno e paradiso dentro di te
La luna è un sole guarda come brilla

Baby the night is on fire
Siamo fiamme nel cielo
Lampi in mezzo al buio..... what you say

Baila, baila morena
Sotto questa luna piena
Under the moonlight
Under the moonlight

Vai chica vai cocca che mi sa cocca
Che questa sera qualche cosa ti tocca
Ho un cuore d’oro sai il cuore di un santo
x così poco me la merito tanto

Baby the night is on fire
Siamo fiamme nel cielo
Scandalo nel buio..... what you say

Baila, baila morena
Sotto questa luna piena
Under the moonlight

Baila, under the moonlight
Sotto questa luna piena
Baila morena…….. yeah yeah yeah

You got me hurtin’ so bad, so bad
I got to have it, so bad

What you say

Baila, baila morena

Sotto questa luna piena
Under the moonlight

E daila, under the moonlight
Sotto questa luna piena
Daila morena
Sotto questa luna piena
Sotto questa luna piena
Sotto questa luna piena

Under the moonlight

Per Amore (Andrea Bocelli)

Io conosco la tua strada
Ongni passo che farai
Le tue ansie chiuse e i vuoti
Sassi che allontanerai
Senza mai pensare che
Come roccia io ritorno in te ...
Io conosco i tuoi respiri
Tutto quello che non vuoi.
Lo sai bene che non vivi
Riconoscerlo non puoi.
E sarebbe come se
Questo cielo in fiamme
Ricadesse in me,
Come scena su un attore ...

Per amore,
Hai mai fatto niente
Solo per amore,
Hai sfidato il vento e urlato mai,
Diviso il cuore stesso
Pagato e riscomesso
Dietro questa mania
Che resta solo mia?

Per amore,
Hai mai corso senza fiato
Per amore,
Perso e ricominciato?
E devi dirlo adesso
Quanto di te ci hai messo
Quanto hai creduto tu
In questa bugia.
E sarebbe come se
Questo fiume in piena
Risalisse a me,
Come china al suo pittore.

Per amore,
Hai mai speso tutto quanto, la ragione
Il tuo orgoglio fino al pianto?
Lo sai sta sera resto,
Non ho nessun pretesto,
Soltanto una mania
Che resta forte e mia
Dentro quest'anima che strappi via.
E te le dico adesso,
Sincero con me stesso,
Quanto mi costa non saperti mia.
E sarebbe come se
Tutto questo mare
Annegasse in me.

Macchine Da Guerra (Andrea Bocelli)

Se fosse una cosa semplice
Io te la direi,
Me c'?una confusionne dentro
E qui attorno a me.
Tu preferisci evitare
E forse la colpa non ?tua;
Potrei tentare un'altra volta,
Ma non sono io che devi sentire.
A piedi nudi camminiamo
Sui vetri rotti e poi
Con mani sporche ci tocchiamo
Ci feriamo fra di noi;
Tutti i segnali sono guasti,
Pallidi spenti nel buio;
Potrei tentare un'altra volta
Ma non sono io che devi sentire.
Ascolta il tuo cuore se batte,
Guarda dove corri e fermati,
Ascolta il dolore del mondo;
Siamo persi per la via,
Orfani di vite,
Macchine de guerra,
Ma perch?
Non c'?pi?tempo per guardare
Una stella sopra noi,
?tutto prepagato, stampato
E accreditato a noi;
Ma come fai a non accorgerti,
Fregartene, andare via
Con passi falsi di felicit?
Ma il sangue ?anche tuo.
Scolta il tuo cuore se batte,
Guarda dove corri e fermati,
Ascolta il dolore del mondo;
Siamo persi per la via,
Orfani di vite,
Macchine de guerra,
A perch?

La Novia (Squallor)

- Chi ha bussato?
- Entra figliolo...
- Scusi, faccia bussare prima, no?
- Entra pure...
- Mi fa bussare per piacere? Ci sono frati davanti... All...
- Figliolo, quante volte hai peccato da solo nella solitudine della tua stanza?
- Padre, io non ho la stanza... Solo la solitudine.
- Figliolo, dimmi la verità
- Sì...
- Quante volte hai fornicato?
- Quattro. Ho ammazzato quattro forniche.
- Figliolo, dimmi una cosa...
- Sì...
- Quante volte hai rubato la donna degli altri?
- Ma lei, padre, è curioso, scusi...
- Lo devo sapere. Lo voglio sapere.
- Si... Eh... faccio il conto, scusi...
- Sì.
- Faccio il conto, scusi... Una.
- Così poche?
- Eh... so' sfigato, padre...
- Va bene. Figliolo?
- Sì...
- Quante volte hai rubato il vino nella sacrestia?
- No... io sono astemio...
- Ti ho visto rubare. Io ti conosco.
- Egh... e che è, della Digos, scusi, padre... io è la prima volta che vengo qui...
- Non scherzare, figliolo.
- Non scherzo, ma la chiesa non la conosco...
- Senti, figliolo...
- Sì...
- Ti senti vicino?
- A chi? No?
- E avvicinati...
- Sì.
- E VENNE UN UOMO...
- Ma, padre?
- E VENNE UN UOMO CHE DISSE: SEMINATE...
- Padre, io sto qui...
- E ANDATE PER LE PATRIE, PERCHE' NON C'E' PATRIA TUTTA ETERNA DI TUTTI...
- Che è successo, padre, s'è arrabbiato?
- E VENNE UN UOMO CHE DISSE: TU SEI MIO FRATELLO E TUTTI SIAMO FRATELLI, DOBBIAMO AMARCI, DOBBIAMO VOLERCI BENE, DOBBIAMO SENTIRCI VICINI...
- Ma scusi, ma io chi sono, scusi?
- ...PERCHE' SOLO COSI' LA PACE PUO' VINCERE SULLE AVVERSITA' DEL MONDO...
- Ma, padre, io sono qui sotto...
- ...E NOI SIAMO IL MONDO, E TU FIGLIOLO MI DEVI STARE ATTENTO...
- Padre, io sono qua...
- MI DEVI STARE VICINO, MI DEVI SENTIRE, MI DEVI CONFESSARE TUTTO. E' un vizio.
- 'Cusi...
- Figliolo?
- Uèeeee.... Uèeeee....
- Quante volte...
- Sì?
- ...sei entrato in ritardo alla messa della domenica.
- Nove milioni di volte.
- Perché l'hai fatto? Hai sentito la parabola delle pecorelle di San Pietro?
- Mèeee... no.
- Quella del...
- Del bue?
- Del bue...
- E dell'asinello?
- Sì. L'hai sentita? Cosa ti ha detto questa parabola? Cosa ti ha insegnato, vediamo, cosa ti ha insegnato?
- Padre, io sono venuto qui per confessare un delitto...
- Adesso lo sentiremo dopo l'Ave Maria del coro.
- Ma chi sono queste signore, Padre?
- Sono... le ho stipendiate io.
- Eh... che sfarzo, in questa chiesa...
- E VENNE UN UOMO CHE DISSE...
- Ancora, un'altra volta, i gobbi!...
- NOI CAMMINEREMO...
- Sì...
- E VINCEREMO TUTTE LE AVVERSITA', BASTA AVERE UN SOLO PENSIERO, LA LUCE CELESTE...
- Ma io non ho mai visto un padre così gasato...
- UNA LUCE CHE SI DIFFONDERA' PER TUTTE LE TENEBRE FINCHE' NOI ABBRACC...
- Padre... qua, qui è un confessionale, lei pare che sta a Piazza San Pietro, qua siamo in due...
- Scusa... scusa...
- ...a chi lo fa questo sermone?
- Scusa figliolo, scusa...
- Eh, ma scusi, ma io ho pagato...
- Io mi sento vicino a quest'anima...
- Eh... Biglietti.... Biglietti... Ma cos'è questo confessionale?
- Vieni un po' più vicino...
- Ce l'ho il biglietto...
- Vieni un po' più vicino...
- Ancora, padre? Qua è un concubino...
- No, vieni un po' più vicino...
- Non so, mi sembra una cosa strana... c'ho una cosa che mi sta salendo, qua...
- Figliolo?
- Sì.
- Quante volte hai provato l'ebbrezza della felicità?
- Una volta, affacciandomi dalla terrazza ho preso una brezza in faccia
- Senti, quante volte hai detto a tua madre "ti voglio bene" senza pensarlo?
- Ics.
- Quante volte hai detto "io amo il mio prossimo come me stesso"?
- Uno.
- E che fai, la schedina, mo'...
- E padre, scusi, lei mi fa delle domande di una difficoltà...
- Noi siamo nella chiesa e tu non devi scherzare, figliolo, perché tu sei il nostro figlio.
- Sì padre.
- Adesso io ti do per penitenza...
- Sia cauto, padre...
- Tre Ave Maria, e fa...
- Eh, esagerato!...
- ...no, e falle prima della comunione...
- E dopo che faccio, piglio un'Alka Selzer?
- No, e... vai... vai, vai figliolo.
- (suggerisce sottovoce: La casa... La chiesa è come una casa...)
- La chiesa è come una casa.
- Allora io porto il materasso, che mi cocco qui... io la casa non ce l'ho...
- La chiesa è come una casa, e noi...
- Ragazzi, entrate, che qua ch'amme trovat' 'na bella casa!...

Parco Sempione (Elio e le Storie Tese)

Verde e marrone
dentro la mia citt� 
metto su il vibro
leggo un bel libro
cerco un poâ?? di relaxallâ??improvviso
senza preavviso
si sente un pim pam pum
un fricchettone
forse drogato
suona e non smette pi�¹ (bonghi)



questo fatto mi turba
perch�¨ suona di merda
non ha il senso del ritmo
e non leggo pi�¹ il libro
quasi quasi mi alzo
vado a chiedergli perch�¨
ha deciso che, cazzo,
proprio oggi
niente lo fermer� .

Piantala con sti bonghi
non siamo mica in Africa
porti i capelli lunghi
ma devi fare pratica
sei sempre fuori tempo
cos�¬ mi uccidi lâ??Africa
che avr�  pure tanti problemi
ma di sicuro non quello del ritmo

â??Dai barbon, cerca de sona mej,
che son dree a f�  balla i pe!
Anca se ghâ??hoo vottantâ??ann,
voo gi�² in ballera con la mia miee.
Oh�¨, che d�² ball,
te me sâ??ceppet lâ??oreggia,
ti, i to sciavatt e i b�²nghi!â??

Caro signore
sa che le dico
questa �¨ la libert� 
sono drogato
suono sbagliato
anche se a lei non va

non vado a tempo
lo so da tempo
non �¨ una novit� 
io me ne fotto
cucco di brutto
grazie al mio pim pum pam (bonghi)

Questa cosa mi turba
e mi sento di merda
quasi quasi mi siedo
ed ascolto un poâ?? meglio
forse forse mi sbaglio
forse ho preso un abbaglio
forse forse un bel cazzo
fai cagare
questa �¨ la verit� 

Ora ti sfondo i bonghi
per vendicare lâ??Africa
quella che cucinava
lâ??esploratore in pentola
ti vesti come un rasta,
ma questo no, non basta
sarai pure senza problemi
ma di sicuro câ??hai quello del ritmo

â??O�¨! Te tiri ona pesciada in del cuu!
Va a ciapp�  i rattâ??!
Te p�²det vend d�²ma el t�² ciccolatt!â??

Ecco spiegato
cosa succede
in tutte le citt� 
Io suono i bonghi
tu me li sfondi

di questo passo
dove si finir� ?

Ecco perch�¨ qualcuno
pensa che sia pi�¹ pratico
radere al suolo un bosco
considerato inutlie
roba di questo tipo
non si �¨ mai vista in Africa
che avr�  pure tanti problemi
ma di sicuro non quello dei boschi

Vorrei suonare i bonghi
come se fossi in Africa
sotto la quercia nana
in zona Porta Genova
sedicimila firme
niente cibo per Rocco Tanica
ma quel bosco lâ??hanno rasato
mentre la gente era via per il ponte

Se ne sono sbattuti il cazzo
ora tirano su un palazzo
han distrutto il bosco di Gioia
QUESTI GRANDISSIMI FIGLI DI TROIA!!

Sally (Fabrizio De André)

Mia madre mi disse - Non devi giocare
con gli zingari nel bosco.
Mia madre mi disse - Non devi giocare
con gli zingari nel bosco.

Ma il bosco era scuro l'erba già verde
lì venne Sally con un tamburello
ma il bosco era scuro l'erba già alta
dite a mia madre che non tornerò.

Andai verso il mare senza barche per traversare
spesi cento lire per un pesciolino d'oro.
Andai verso il mare senza barche per traversare
spesi cento lire per un pesciolino cieco.

Gli montai sulla groppa sparii in un baleno
andate a dire a Sally che non tornerò.
Gli montai sulla groppa sparii in un momento
dite a mia madre che non tornerò.

Vicino alla città trovai Pilar del mare
con due gocce d'eroina s'addormentava il cuore.
Vicino alle roulottes trovai Pilar dei meli
bocca sporca di mirtilli un coltello in mezzo ai seni.

Mi svegliai sulla quercia l'assassino era fuggito
dite al pesciolino che non tornerò.
Mi guardai nello stagno l'assassino s'era già lavato
dite a mia madre che non tornerò.

Seduto sotto un ponte si annusava il re dei topi
sulla strada le sue bambole bruciavano copertoni.
Sdraiato sotto il ponte si adorava il re dei topi
sulla strada le sue bambole adescavano i signori.

Mi parlò sulla bocca mi donò un braccialetto
dite alla quercia che non tornerò.
Mi baciò sulla bocca mi propose il suo letto
dite a mia madre che non tornerò.

Mia madre mi disse - Non devi giocare
con gli zingari del bosco.
Ma il bosco era scuro l'erba già verde
lì venne Sally con un tamburello.

Senza Una Donna (Zucchero)

I change the world
I change the world
I change the world
I wanna change the world
Non è così
che passo i giorni baby
Come stai?
Sei stata lì
E adesso torni lady
hey, con chi stai?
Io sto qui e guardo il mare
sto con me, mi faccio anche da mangiare

si è così, ridi pure ma
non ho più paure di restare...

Senza una donna
come siamo lontani.
Senza una donna
sto bene anche domani.
Senza una donna
che m'ha fatto morir.
Senza una donna
hah... hah...
È meglio così.

Non è così
che puoi comprarmi baby
tu lo sai...
è un po' più giù
che devi andare lady (al cuore?)
yes, se ce l'hai.

Io ce l'ho vuoi da bere
guardami, sono un fiore.

Béh non proprio così
ridi pure ma
non ho più paure
di restare...

Senza una donna
come siamo lontani.
Senza una donna
sto bene anche domani.
Senza una donna
che m'ha fatto morir

Io sto qui e guardo il mare
ma perché continuo a parlare

non lo so ridi pure ma
non ho più paure (forse)
di restare...

Senza una donna
come siamo lontani.
Senza una donna
sto bene anche domani.
Senza una donna
che m'ha fatto morir.
Senza una donna
vieni qui, come on here!

Noi, Ragazzi Di Oggi Noi (Luis Miguel)

Noi, ragazzi di oggi, noi
Con tutto il mondo davanti a noi
Viviamo nel sogno di poi
Noi, siamo diversi ma tutti uguali
Abbiam bisogno di un paio d'ali
E stimoli eccezionali.
Puoi farci piangere,
Ma non puoi farci cedere
Noi, siamo il fuoco sotto la cenere
Puoi non comprendere
Qualcuno ci può offendere
Noi, noi sappiamo in cosa credere
Devi venire con noi
Siamo i ragazzi di oggi noi
Dai coloriamo questa città
E poi vedrai che ti piacerà
Siamo noi
Siamo i ragazzi di oggi noi
I veri amici che tu non hai
E tutti insieme si può cantare
Ragazzi di oggi
Ragazzi di oggi, noi
Noi sappiamo in cosa credere
Ragazzi di oggi
Ragazzi di oggi noi
Siamo il fuoco sotto la cenere
Non farti prendere
Da questo eterno attendere
Noi, siamo quello che può succedere
Non fare spegnere
La voglia che hai di ridere
Noi, siamo quelli in cui tu puoi credere...
Devi venire con noi
Siamo i ragazzi di oggi noi
Dai coloriamo questa città
E poi vedrai che ti piacerà
Siamo noi
Siamo i ragazzi di oggi noi
I veri amici che tu non hai
E tutti insieme si può cantare
E poi vedrai che ti piacerà...

Si Può (Piero Pelù)

Con l'acqua fino al collo generazione a rischio
io non sono un Rambo ma m'arrampico nella mia giungla
è un corpo a corpo dentro un nodo di voglie represse
Preciso nel passato perfetto nel presente Futuro garantito
voglio non lo voglio boh?!
composto tra le righe qualunque sia il mio ruolo
cambiare mezzo mondo è la sola cosa che so
So che si può andare andare
oh sì anche senza sapere anche senza sapere dove
e si può volare volare
oh sì anche senza sapere
Si muove su muove
Cercare di cambiare è una scossa che non mi può far male
E vedi vedi devi qui dentro io ci sento ancora e non mi pento
I miti del passato coi mostri del presente
mi prendono la mano e mi vogliono con se
scomposto tra le righe qualunque sia il mio ruolo
cambiare questo gioco è la sola legge che so
So che si può andare andare
oh sì anche senza sapere anche senza sapere dove
e si può volare volare
oh sì anche senza sapere anche senza sapere come
So che si può andare andare
oh sì anche senza sapere anche senza sapere dove
e si può volare volare
oh sì anche senza sapere anche senza sapere come
Preciso nel passato perfetto nel presente Futuro omologato
voglio non lo voglio boh?!
scomposto tra le linee qualunque sia il mio ruolo
m'impegno fino in fondo per cambiare il mondo che ho
Ed è la sola legge che ho
è la sola legge che ho è la sola legge che ho
è la sola legge che

Non E Nel Cuore (Eugenio Finardi)

La prima volta che ho fatto l'amore
non e' stato un granche' divertente
ero teso ero spaventato
era un momento troppo importante
da troppo tempo l'aspettavo
e ora che era arrivato
non era come nelle canzoni
mi avevano imbrogliato

Ma l'amore
non e' nel cuore
ma e' riconoscersi dall'odore
E non puo' esistere l'affetto
senza un minimo di rispetto
e siccome non si puo' farne senza
devi avere un po' di pazienza
perche' l'amore e' vivere insieme
l'amore e' si volersi bene
ma l'amore e' fatto di gioia
ma anche di noia

E dopo un po' mi sono rilassato
e con l'andar del tempo
ho anche imparato
che non serve esser sempre perfetti
che di te amo anche i difetti
che mi piace svegliarmi
la mattina al tuo fianco
che di fare l'amore con te
non mi stanco
che ci vuole anche del tempo
ma lo scopo e' conoscersi dentro

E l'amore
non e' nel cuore
ma e' riconoscersi dall'odore
E non puo' esistere l'affetto
senza un minimo di rispetto
e siccome non si puo' farne senza
devi avere un po' di pazienza
perche' l'amore e' vivere insieme
l'amore e' si volersi bene
ma l'amore e' fatto di gioia
ma anche di noia

Oggi ho litigato con la Elia
Si parlava di diritti e di doveri
Ma se ci penso nella nostra storia
fatti i conti, in fondo, siamo pari


Video


This video is a humble offering at the feet of our mother Saraswathi. Saraswathi is the goddess of arts, music, knowledge, and wisdom. Saraswathi is considered ...




Mp3, Musica, Descarga, Letras, Canciones, Conciertos, Boletos, Live, Video, DVD, Gratis, Discografia, Mpeg, Compra, Grupo, Artista, Album, Coleccion, Archivo, Eventos, Busca, CD